domenica 13 ottobre 2013

Primo imbasettamento

Come preventivato oggi volevo imbasettare i primi 5 soldatini finiti. Come indicato in post precedenti, si tratta di 5 Ussari francesi che mi rappresenteranno il 13° reggimento Ussari.

Per definire la dimensione della basetta ho sistemato le 5 miniature su un foglio di carta e quindi ho misurato l'ingombro. Si tratta di un'area di 4x4 cm. Quindi con delle tronchesine ho tagliato dalla lastra di alluminio un rettangolo della dimensione determinata.

Lamierino in alluminio 4x4cm
A questo punto ho incollato le 5 miniature. Posizionandone 3 in prima fila e 2 nella seconda.

Le 5 miniature incollate
Quindi con un pennellino ho disteso del Vinavil per posizionare l'erbetta della Krea. Disastro! Il Vinavil si ritira velocemente e si raggruma. Ho provato nuovamente a distenderlo ma nulla!

Il Vinavil raggrumato
Faccio una ricerca su internet ed apprendo che solamente alcune colle (di cui ora mi sfugge il nome) riescono ad aderire all'alluminio. Che fare? Occorreva una soluzione, in quanto l'ipotesi di abbandonare l'ipotesi di utilizzare lastre di alluminio per creare le basette mi contrariava. Ho pensato di utilizzare il comune Bostik ma non ne disponevo.

Ho pertanto ritenuto di fare un esperimento. Stendere un velo di silicone marrone e verificare se aderiva all'alluminio. Steso un sottile strato ho potuto verificare che il silicone non si ritirava. Atteso che il silicone fosse quasi asciutto ho pennellato l'area con del Vinavil e quindi ho disteso l'erbetta.

Il silicone spalmato
L'erbetta distesa
Atteso che l'erbetta ed il silicone fossero asciutti ho incollato le miniature. Finalmente ho ottenuto il risultato sperato. Inoltre con il vantaggio di avere la base marrone sotto l'erba che crea un effetto di aderenza con la realtà.

La basetta terminata
Immagine ravvicinata della basetta
La basetta appare ora terminata. In realtà devo apportare una piccola correzione: devo dipingere in celeste il "sacchetto" del busby dell'Ussaro d'elite. Inoltre voglio provare ad incollare un po' di erbetta sulla base delle miniature per non lasciare scoperta la parte pitturata in verde.

Notare lo spessore della basetta. Con il sistema adottato si ha una basetta estremamente sottile con il vantaggio scenico di non avere quell'effetto "piedistallo" che si otterrebbe utilizzando le basette comunemente in commercio.

Di seguito un'immagine della basetta raffrontata con la moneta da 1€ al fine di apprezzare da dimensione delle miniature.

La basetta raffrontata con la moneta da 1€
A questo punto non rimane che depositare la basetta nel suo contenitore per archiviarla

La basetta archiviata
Come illustrato in altro post, utilizzo delle scatole per la pizza da asporto per archiviare le basette.

Nel complesso, tenendo presente che si tratta della prima basetta creata, sono soddisfatto del risultato.

Aggiornamento successivo:
Nel mio navigare in internet ho, casualmente, trovato il blog di Timurilank (Blogger olandese):
http://18thcenturysojourn.blogspot.it/2013_05_05_archive.html dove ho riscontrato che anche Timurilank suole imbasettare le sue miniature con basette della medesima tipologia delle mie. Per brevità propongo di seguito una fotografia estratta dal suo blog:

Miniatures of Timurilank (NL)