martedì 8 ottobre 2013

Il Grande Fratello (quello vero)

Avevo già accennato, parlando degli accessi a questo Blog, che come creo un nuovo post giunge un accesso dagli USA. Ritenevo che fosse un accesso dettato dalla verifica da parte di Google per fare una verifica dei contenuti del post. Anche se l'idea che Echelon (o come si chiama il mega sistema di controllo anglo-americano di tutte le comunicazioni) verificasse i miei innocui post. Ma la lotta al terrorismo ed alle organizzazioni malavitose internazionali porta necessariamente ad una riduzione della propria libertà.

Ma ecco cosa ho notato, e verificato, negli ultimi giorni. Ho creato dei post dedicati alla "città russa" e "villaggio russo". Nei quali ho nominato, oltre la Russia, la Bielorussia e l'Ucraina. E come d'incanto, in pochi minuti, ecco arrivare accessi dalla Russia, dall'Ucraina e persino dalla Bielorussia. Un caso? Non ci crede nessuno. Evidentemente queste nazioni, per la sicurezza interna, controllano tutte le comunicazioni che viaggiano sul WEB che le nominano.

Lontani sono i tempi di Joseph Fouché, fondatore della Polizia Politica al tempo di Napoleone. Quando i poliziotti si potevano limitare ad andare nelle taverne ad ascoltare i discorsi degli avvinazzati o delle massaie al mercato rionale. Salvo poi praticare arresti per Lesa Maestà, per Attività Antifrancesi o Connivenza con il Nemico. Il loro più grande lavoro era la censura (che letteralmente significa taglio) degli articoli che dovevano comparire sui giornali.