domenica 24 agosto 2014

Manovre militari classiche: L'approccio indiretto

English: The classical manoeuvres of warfare: The indirect approach
Français: Les manœuvres classiques de la guerre: L'approche indirecte
Deutsch: Die klassischen Manöver der Kriegsführung: Der indirekte Ansatz
_____________________________________


Con questo post affronto la manovra classica denominata: Approccio indiretto.

Questa manovra di attacco è fattibile quando il comandante che intende attuarla ritiene di avere una discreta superiorità numerica e che condizione del area attorno al campo di battaglia lo permettono. In ogni caso non viene mai utilizzata in grandi scontri poiché è quantomeno difficile se non impossibile riuscire a compire l'azione che illustrerò senza che il nemico ne sia tempestivamente informato.

Schema della manovra di "Approccio indiretto" (Da David Chandler)
Ho ricreato la situazione illustrata nello schema. Ossia: fiume sulla sinistra e colline che limitano la visuale sulla destra.

Fase 1: la disposizione iniziale
Il comandante dell'esercito Blu ha preso visione del campo ed ha valutato la forza del nemico e si è predisposto per agire secondo l'Approccio indiretto. Ha disposto alcune unità per lo scontro (A1), una riserva (A2a) e delle truppe seminascoste al comandante nemico (A2b).
Il comandante Rosso ha disposto in B1 le truppe dispiegate per lo scontro. Una riserva (B2) e truppe di collegamento fra le truppe predisposte allo scontro e la riserva (B3). Prudenzialmente ha disposto dei distaccamenti lungo i crinali delle colline (C1a) e lungo il fiume (C1b).

Fase 2: inizio delle ostilità
Al centro inizia lo scontro che per l'esercito Rosso è lo scontro primario (unico) mentre per l'esercito Blu si tratta dello scontro secondario. Nel contempo la cavalleria velocemente si porta sui fianchi del nemico protetta dalle colline. Seguita da fanteria che a marcia forzata segue le sue orme.

Fase 3: Avanzamento aggiramento
La cavalleria appare sui fianco destro dell'esercito Rosso.

Fase 4: inizio ostilità nelle retrovie
La cavalleria aggredisce violentemente le truppe di collegamento dell'esercito Rosso e tampona la reazione della cavalleria della retroguardia dell'esercito Rosso. Nel frattempo la fanteria dell'esercito Blu appare sul fianco dell'esercito Rosso.

Fase 5. Chiusura della tenaglia
Mentre la fanteria dell'esercito Blu entra nel vivo delle ostilità la riserva dell'esercito Blu avanza verso lo scontro centrale per gettare il suo peso nello scontro.

A questo punto il comandante dell'esercito Rosso ha 2 opzioni.
a) tentare di respingere l'attacco nelle proprie retrovie e quindi concentrarsi sullo contro centrale,
b) limitare i danni e cercando mantenere la disciplina ordinare la ritirata.
La scelta fra queste 2 opzioni è valutabile tramite la differenza di potenziale fra i 2 eserciti, la fiducia nelle proprie truppe. La tenuta del fronte negli scontri nella zona centrale. Ma vi è un grosso problema: al primo segno di cedimento nello scontro centrale il comandante dell'esercito Rosso non potrà tamponare la situazione con l'invio di truppe dalla riserva.  

Primo piano degli scontri