martedì 5 agosto 2014

Manovre militari classiche: Attacco in ordine obliquo

English: The classical manoeuvres of warfare: Attack in oblique order
Français: Les manœuvres classiques de la guerre: Attaque en ordre oblique
Deutsch: Die klassischen Manöver der Kriegsführung: Angriff in Schräg bestellen
_____________________________________


Con questo inizio una serie di post con cui presento le manovre militari classiche, per l'epoca napoleonica, naturalmente. In questo caso presento l'Attacco in ordine obliquo. Si tratta della manovra più classica e più utilizzata sino alle guerre napoleoniche.

Schema dell'attacco in ordine obliquo (da David G. Chandler)
Partendo dal caso classico in cui 2 esercito si fronteggiano su 2 lunghe linee. Il comandante che prende l'iniziativa intuisce, o ritiene di intuire, qual'è l'ala più debole del fronte avversario, poniamo il destro, e quindi ordina un attacco "secondario" nei confronti dell'ala sinistra, per tenere impegnato il fronte, ed ordina un attacco "principale" nei confronti dell'ala destra.

Ricordo che l'ala destra o sinistra sono valide per chi guarda e quindi l'ala destra per un esercito sarà l'ala sinistra per l'altro e viceversa.

Di seguito alcune immagini che rappresentano, in forma alquanto semplificata, la manovra:

Posizione originale
1 e 2: dispiegamento degli eserciti che si fronteggiano.

Fase iniziale dell'attacco
Il comandante dell'esercito "Blu" prende l'iniziativa:
A: Attacco principale
B: Attacco secondario

Fase avanzata dell'attacco
A1 e A2: Attacchi principali
B: Attacco secondario

A questo punto i comandanti dei 2 eserciti dovranno solamente gestire la situazione. Il "Blu" cercherà di comprimere l'esercito "Rosso" inducendolo a cedere il campo. Il comandante dell'esercito "Rosso" cercherà, con la riserva, di tamponare e quindi respingere l'attacco principale o contrattaccherà dal lato dell'attacco secondario.